Trionfo dell’azzurra Federica Brignone nel superG di Soldeu con il tempo di 57.33. La carabiniera valdostana, alla sua seconda vittoria in carriera, ha preceduto la statunitense Laurenne Ross (57.46) e l’austriaca Tamara Tippler (57.70). Ai piedi del podio Sofia Goggia, quarta in 57.77, seguita da Elena Fanchini, quinta in 57.84 e Johanna Schnarf, sesta in 58.02.

Poco più indietro Elena Curtoni, decima in 58.32. Francesca Marsaglia chiude invece in 58.44, Nadia Fanchini in 59.00 e Daniela Merighetti in 59.09.
A causa del vento forte in quota e la neve in abbondanza la giuria aveva deciso di abbassare la partenza per non fare correre nessun rischio alle atlete, e di ritardare il via alle 13.30 confidando in un miglioramento della situazione, ma la gara è stata segnata dalla brutta caduta della campionessa statunitense Lindsey Vonn, uscita in barella e trasportata in ospedale.

In classifica generale di Cdm, nonostante la caduta di oggi, la Vonn resta al comando con 1.215 punti, con la sua rivale, la svizzera Lara Gut, che ha chiuso solo al 16esimo posto, senza riuscire a sorpassare l’americana.

“È pazzesco, non riesco ancora a realizzare. Oggi non credo veramente ai miei occhi. Sono felicissima. È vero che è stata una gara strana, ma eravamo almeno in una quindicina a partire davanti e io credo di avere sciato bene e di aver saputo sfruttare l’occasione: era quello che si doveva fare”, commenta entusiasta Federica Brignone.