Riccardo Scamarcio, protagonista di “Tre metri sopra il cielo” e “Romanzo criminale”, all’alba di sabato 27 febbraio, è stato ricoverato in codice rosso al pronto soccorso dell’ospedale Santa Scolastica di Cassino. L’attore, 37 anni, ha accusato un malore mentre stava percorrendo l’autostrada in direzione Roma ed è stato accompagnato in ospedale dall’autista e dal manager.

Dopo aver effettuato tutti gli accertamenti e le analisi, che hanno dato esito negativo, Scamarcio è stato dimesso. Secondo il Corriere della Sera si sarebbe trattato di un malessere dovuto allo stress e alla stanchezza. Mentre il suo ufficio stampa non rende noti i dettagli delle sue condizioni né su cosa lo abbia spinto a recarsi in ospedale, spiegando soltanto che l’attore era diretto in Puglia, dove vive, e probabilmente si dirigerà comunque lì per ulteriori controlli. Nei giorni scorsi l’attore pugliese era finito sotto i riflettori per le continue voci di una rottura con la sua storica compagna Valeria Golino. Voci smentite da entrambi.