I deputati dem Roberto Giachetti e Ileana Argentin (presidente del comitato elettorale del candidato Pd alle primarie) questa mattina hanno voluto testare di persona se i bus romani sono attrezzati di pedane idonee per il sali e scendi delle carrozzine per disabili. “Siamo partiti da via del Forte Trionfale e non siamo riusciti a salire alla fermata Atac del bus 446, è sprovvisto di pedana”. Poco dopo gli autisti Atac hanno inviato un mezzo provvisto di pedana. Ma l’Argentin ha denunciato ai cronisti presenti e all’addetto Atac: “Non voglio privilegi perché sono un deputato disabile, i bus devono essere accessibili a tutti e tutti attrezzati”. “Qui non è solo un problema di trasporti – afferma Giachetti -, ma tutto il sistema di bus deve essere reso accessibile e fruibile”. L’azienda di trasporti comunale ha replicato dopo la denuncia dei due deputati dem: “L’azienda si è organizzata per inviare un bus con pedana, – recita la nota dell’Atac – quando un cittadino disabile abbia necessità di fruire del servizio e il bus non sia attrezzato. Atac sottolinea, infine, che con l’acquisto dei nuovi bus aumenterà ulteriormente la percentuale di vetture con pedana per i clienti disabili”