E’ furiosa Ileana Argentin, la deputata del Pd disabile che oggi non è riuscita ad entrare in platea dell’Auditorium Conciliazione a Roma, dove Francesco Rutelli ha organizzato la sua kermesse politica ‘La prossima Roma, invitando tutti i candidati a sindaco della Capitale. “Sei candidati e nessuno ha preso coscienza che davanti a me c’era un muro nero, non l’hai previsto che noi esistiamo in questo mondo? Questa è anche la nostra città. E poi cercano i nostri voti, sono indignata”, afferma la deputata dem. “C’erano dei pannelli che impedivano il mio accesso in sala. Avrei dovuto seguire gli interventi da lontano. Hanno preso il trapano per smontarli, ma io mi chiedo se non ero Ileana Argentin ma una comune cittadina in carrozzina che voleva assistere all’evento che facevano?”, spiega. Sulle scale inoltre mancano i montacarichi. Insomma oggi alla kermesse rutelliana si sono spesi molto per i buoni propositi futuri, ma non per il presente mostrando la Roma dalle mille barriere architettoniche. “Cosa votiamo a fare? Queste primarie forse non mi appartengono, io sono la presidente del comitato elettorale per Giachetti sindaco, sono stata invitata, ma non riesco ad entrare in sala”