Caro Fabio Fazio, questa è una sorta di lettera aperta che sento l’esigenza di spedirle pubblicamente. Ho saputo che tornerà in tv con una riedizione della celebre trasmissione di Mike Bongiorno, stiamo parlando di Rischiatutto. Mi complimento con lei per questa splendida iniziativa che ha il sapore di un doveroso e divertito omaggio al re dei quiz. Forse sono fuori tempo massimo per la selezione dei concorrenti ma tentare non nuoce.

Vorrei porgere alla sua gentile attenzione un personaggio strepitoso: Roby Rosi. Il signor Rosi, come lo chiamava Mike, è stato un super campione di Superflash, altra storica trasmissione di Mike, arrivò alla finalissima, ed era preparato sulla nazionale di calcio brasiliana. Gli appassionati di Mike non possono averlo dimenticato, è rimasto nel cuore di chi seguiva nell’ormai lontano 1984 quella trasmissione. L’esuberanza e la frenesia di Roby Rosi sono rimaste illese, intatte, e pure. La forza e il segreto di Mike era nel sapere scegliere con fiuto i propri concorrenti, credo che anche lei sia in possesso di questo intuito, e avrà selezionato sicuramente dei concorrenti speciali, ma devo anche aggiungere che sono certo, anzi certissimo, che nessuno è e sarà come Roby Rosi.

Nessuno come ” il signor Rosi ” è in grado di esaltare il calcio brasiliano con l’entusiasmo di un fanciullo colorato e ribelle, e sentirlo parlare di Garrincha, l’angelo dalle gambe storte, è pura poesia. Garrincha giocava per dare gioia al popolo delle favelas, l’unico giocatore al mondo che faceva ridere il pubblico sugli spalti. Una risata è per sempre, mentre l’euforia per un goal svanisce subito. Anche Roby Rosi è in grado di comunicare gioia ed entusiasmo per uno sport meraviglioso che sta agonizzando, appeso al cappio di una corruzione ignobile che sporca ogni cosa.

Forse i tempi sono cambiati e non c’è più spazio in tv per personaggi puri come Roby Rosi? Mi auguro di no. La saluto con stima, e prenda questa mia lettera, se avrà occasione di leggerla, come un semplice suggerimento da parte di un affezionato spettatore.

Cordialmente, Ricky Farina

Di seguito un video con l’esilarante “signor Rosi”