Pagare il pedaggio autostradale in Francia, Spagna, Portogallo, Belgio e naturalmente Italia da oggi sarà meno complicato. Perché la società Telepass, fornitore di servizi di pagamento elettronico, ha presentato un dispositivo unico, valido per i transiti in tutti e cinque i paesi suddetti. Non ci sarà bisogno, dunque, di munirsi di altro per il pagamento di quanto dovuto.

In Europa ci sono nove milioni di apparati Telepass, di cui 620 mila sui mezzi pesanti italiani, e 80 mila già dispongono del servizio di pagamento all’estero. In Francia la quota di mercato è dell’11%, ed è proprio “lungo l’asse franco-italiano che si concentra una parte importante dei flussi di trasporto europei, in particolare diretti da Est a Ovest dell’Europa e che transitano attraverso l’Italia”, spiega l’amministratore delegato di Telepass Ugo De Carolis.

Che aggiunge: “Grazie al nuovo Telepass EU si riduce il numero di apparati da apporre al parabrezza dei veicoli pesanti. Inoltre i clienti potranno anche usufruire di un portale web unico per i cinque Paesi, che li aiuterà a gestire i propri dispositivi e a monitorare il costo del pedaggio giornalmente”.