Denutrita, anemica, ipodermica, emaciata, disidratata e con un grave prolasso. Così Graycie Claire, una cucciola di pitbull, si è presentata agli occhi del veterinario di Elberton (Georgia – Usa), Andy Mathis che, invece di sopprimerla, date le sue disperate condizioni di salute, ha deciso di dare alla cagnetta comunque un’ultima chance. E per farlo ha utilizzato l’arma dell’amore: oltre alle cure veterinarie, visto che la cagnetta non mangiava, si è messo nella gabbia insieme a lei con una ciotola di metallo come la sua, per farle capire che fra loro non c’era nessuna differenza e che poteva mangiare anche lei nella scodella. La riluttanza iniziale del cane pochi minuti dopo è sparita ed ha iniziato a mangiare. Per Graycie Clair la strada da percorrere è ancora lunga, ma il dottor Mathis è molto più fiducioso ed ottimista