30 ore dall’attacco missilistico che ha distrutto un ospedale di Medici Senza Frontiere in Siria, i soccorsi hanno estratto una donna ancora viva che era stata sepolta dalle macerie. Secondo l’agenzia siriana Shaam Network ,si tratterebbe di un’infermiera in servizio nella struttura ospedaliera (Video tratto da ShaamNetwork S.N.N)