Prima di pranzo tigre, dopo lupo. E’ uscito con un’altra maschera ancora il fondatore del M5S Beppe Grillo dal ristorante, a due passi dai Fori Imperiali a Roma, dove ha pranzato. Questa volta però ha commentato laconicamente il caso Regeni: “Le autopsie fatele fare ai medici legali non alle televisioni”. Mentre è stato lapidario sul possibile intervento del Governo sulle pensioni di reversibilità e sul ministro Poletti sul quale dice: “E’ il nulla, state parlando del nulla”. Entrando all’hotel dove alloggia ha concluso: “Il lupo va protetto, non avete capito la metafora”. Stasera il comico è atteso al Teatro Brancaccio per la prima romana del suo spettacolo