Blitz antiassenteismo al comune di Acireale da parte della polizia. Sono 62 (su oltre 600) i dipendenti comunali finiti nel mirino della magistratura per avere utilizzato impropriamente il badge personale per attestare falsamente la loro presenza in servizio nel luogo di lavoro. Gli agenti del commissariato di Acireale, grazie all’utilizzo di telecamere nascoste, hanno scoperto che molti di loro utilizzavano tesserini magnetici di altri che invece non erano in servizio. La polizia ha accertato che un impiegato ha timbrato il cartellino per altri cinque suoi colleghi. Il gip di Catania, su richiesta della locale Procura, per tre di loro ha disposto gli arresti domiciliari e per altri 12 l’obbligo di firma. I restanti 47 sono stati denunciati in stato di libertà. Nel filmato diffuso si vede addirittura uno dei dipendenti che, dopo essersi accorto che una telecamera lo stava riprendendo, cerca di manometterla