Un animale misterioso e antichissimo che sembra un calzino rosa finito sul fondo del mare. E’ la Xenoturbella un invertebrato di cui sono state scoperte quattro nuove specie nelle acque del Pacifico orientale, privo di cervello, branchie, occhi, reni e intestino. A rivelare la scoperta che ha consentito finalmente anche la collocazione della Xenoturbella alla base dell’albero evolutivo, è oggi su ‘Nature’ il team di ricercatori della Scripps Institution of Oceanography dell’universita della California – UC San Diego, del Western Australian Museum e del Monterey Bay Aquarium Research Institute, che per 12 anni hanno setacciato i fondali alla ricerca di questi strani animali la cui prima specie conosciuta era stata avvistata in Svezia nel 1915. A distanza di oltre 60 anni dalla prima pubblicazione relativa all’invertebrato, è stato così possibile, proprio grazie all’analisi genetica di queste nuove specie, capire che la Xenoturbella è tra i primi esseri ad essere comparsi sulla Terra