Renzi è in Africa. Speriamo che i suoi non facciano a botte per le banane, come è successo per i Rolex in Arabia Saudita. E speriamo anche che Renzi in Monzambico non si faccia male al ‘grosso dito’, come dice la filastrocca”. E’ il sarcastico commento del presidente di Osservatorio Asia, Alberto Forchielli, ospite di 24 Mattino (Radio24), alla “missione” del premier in Africa Occidentale. L’economista, dopo alcune battute scherzose sull’allenatore dell’Inter, Roberto Mancini, e sul suo dito medio esibito alla fine del derby milanese, si esprime sul contributo richiesto agli Stati membri della Ue a favore della Turchia per l’emergenza rifugiati: “Renzi è in un cul-de-sac. Dopo la vicenda delle banche, a cui si aggiunge il problema dei migranti, si potrebbe avere una crisi politica. Renzi non ha altra alternativa che creare il ‘casus belli’ e strappare qualcosa all’Ue, non è che può continuare a raccontare balle”. Forchielli poi si pronuncia sul Family Day: “No, grazie. Meglio il Family Gay. Io sono favorevole alle unioni civili, alla civiltà. Tra l’altro, sei vai a un Family Day e accendi il ‘gay radar’ con il radiogoniometro, di gay ne spuntano almeno 100mila. Son tutti nelle sacrestie e proprio al Family Day. C’è tutta una falsità dietro a quella roba lì. La stepchild adoption? I numeri di piazza contraddicono i numeri del Pd in Parlamento, forse perché molti credono ancora che i comunisti mangiano i bambini”. E aggiunge, ironicamente: “Ho un dubbio: l’utero in affitto prevede la cedolare secca? La verità è che solo in Italia siamo bigotti su tutto, è un Paese 1000 anni indietro. L’influenza del Vaticano non è certamente positiva. E poi da che pulpito viene la predica”. Commento anche sull’iniziativa del ministro del Lavoro Giuliano Poletti, che ha annunciato un sostegno al reddito pari a circa 320 euro al mese per un milione di poveri: “Ma non abbiamo nemmeno gli occhi per piangere. Ci stiamo sfasciando a Bruxelles su 231 milioni di euro da dare alla Turchia. E poi come fai a definire i poveri? La povertà è molto alta e poi sarà sicuramente un argomento che verrà dimenticato dopo due giorni”. Altra osservazione graffiante di Forchielli sulla nuova affittopoli capitolina: “A Roma davano appartamenti in affitto in centro per 10 euro al mese? C’è anche l’invasione di topi: sono stati stimati 5 ratti per abitante. E poi dicono che siamo un Paese a crescita zero