“E’ un ritardo, non un mancato rispetto di impegno. Questi fondi hanno avuto un percorso complesso”. Così Stefania Giannini, ministro dell’Istruzione, giustifica la mancata erogazione di 100mila euro all’istituto Galiani di Napoli. Il 24 dicembre 2014, il ministro aveva promesso lo stanziamento di questa somma per riparare i danni inflitti alla scuola da un raid vandalico. Ma da allora, l’istituto non ha visto un euro. E così, a margine dell’incontro “New skills at work in Italy” all’Università Bocconi di Milano, a Giannini non resta che abbozzare: “La preside ha fatto richiesta nei tempi giusti, poco dopo la mia visita. Il percorso è iniziato subito, ma non è andato a buon fine. Alcuni mesi vanno bene, un anno è troppo”  di Stefano De Agostini