Il giornalista Giuseppe Borello di Servizio Pubblico diventa Francesco, un giovane studente gay, per capire come si svolgono i corsi per ‘guarire’ gli omosessuali. “La sessualità è qualcosa che si può invertire. Sei padrone di te stesso” racconta un prete al primo incontro conoscitivo, prima che arrivino altri partecipanti e per una sessione di preghiera condivisa. Poi le parole shock: “Essere gay può dare l’illusione della felicità, ma è tentazione, caduta, è un abbrutimento. È schiavitù”