L’agente Bobby White, ribattezzato dalla stampa come “the basketball cop“, ha mantenuto la sua promessa ed è tornato da quei ragazzi con cui aveva improvvisato la partita a basket che lo ha reso famoso. Insieme a lui e ad altri agenti del dipartimento di Gainesville (Florida), è venuto anche un mostro sacro dell’NBA: Shaquille O’Neal. Dopo aver fatto qualche tiro con i ragazzi, O’Neal fa promettere ai giovani che da grandi dovranno seguire le loro ambizioni, di aver rispetto per il prossimo e, soprattutto, della loro famiglia