La città polacca di Oświęcim, annessa al Terzo Reich, fu il centro dell’industria della morte. Quella città polacca è conosciuta come Auschwitz luogo nel quale si è svolto l’annuale viaggio-studio promosso da Miur e Ucei (Unione comunità ebraiche italiane).
Lunedì 18 e martedì 19 gennaio 130 ragazzi delle scuole italiane hanno visitato il campo di sterminio. Con loro i sopravvissuti Sami Modiano, le sorelle Tatiana e Andra Bucci oltre a Marika Venezia vedova di Shlomo. Il racconto di questa visita con le telecamere de Ilfattoquotidiano.it per celebrare il Giorno della Memoria (27 gennaio), giornata in commemorazione delle vittime dell’Olocausto  riprese di Elisabetta Reguitti, montaggio di Samuele Orini