Sulle unioni civili il deputato del Pd Ivan Scalfarotto non ha dubbi: “Per il ddl Cirinnà ci sono i numeri in Parlamento, ma ci sono nel paese, la legge è già stata digerita dal paese, la politica non può non dare delle risposte. Quello che stiamo facendo noi è in linea con quello che fanno tutti i partiti di sinistra europei e anche gran parte di quelli di destra”. E poi conclude: “Questa legge viene fatta per il progresso dell’Italia, per fare dell’Italia un paese di questo secolo”. Il capogruppo del Pd alla camera, Ettore Rosato, spiega di nutrire qualche preoccupazione per l’ostruzionismo in aula e sul Family Day del 30 gennaio: “Rispettiamo chi va in piazza, ma non ci facciamo impressionare”. Giuseppe Fioroni ribadisce invece il suo No: “Perché le adozioni vanno normate con una accurata riflessione e con una serie di meccanismi che chiudano la strada a quello che ritengo un crimine contro l’umanità cioè l’utero in affitto”