Un episodio alquanto bizzarro, e che lascia non pochi dubbi sulla sua veridicità, è accaduto in Colombia all’interno di una chiesa pentecostale di Bogotà: mentre il pastore evangelico Pedro Pablo Martin stava celebrando messa ha bloccato un attentatore armato di coltello che invocava ripetutamente il nome di Gesù. Nel video, registrato dalla video-sorveglianza, si vede un ragazzo incappucciato entrare in chiesa e sedersi in prima fila. Dopo una breve attesa, proprio mentre il predicatore scalda gli animi dei fedeli, il ragazzo si alza e, armato di coltello, si dirige minacciosamente verso il pastore. Ma “qualcosa” lo blocca e ci ripensa. E, mentre il pastore continua a ripetere con una certa enfasi “Hay poder en el nombre de Jesus” (cioè “C’è del potere nel nome di Gesù“), il ragazzo perde i sensi e cade a terra tra gli applausi dei fedeli visibilmente emozionati per aver appena assistito al “miracolo” del pastore