Inizia oggi un percorso di approfondimento scientifico-tecnologico in collaborazione con l’IIT (Istituto Italiano di Tecnologia di Genova): parleremo di nanotecnologie e società robotica, delle sfide che attendono gli scienziati che avranno la responsabilità di contribuire a costruire la società del futuro, un luogo per mettere a fuoco le innovazioni tecnologiche che cambieranno radicalmente il nostro concetto di “macchina” a servizio dell’uomo e che avranno l’obbligo imperativo di aiutarci a difendere il pianeta e a renderlo più compatibile con una popolazione mondiale in aumento e sempre più anziana.

Per ottenere questi risultati gli scienziati dovranno partire da un nuovo paradigma culturale: l’uomo non dovrà più sentirsi superiore alla Natura, ma anzi – consapevole dell’unicità del Pianeta Terra – cercare di copiare ciò che è stato messo a punto in più di tre miliardi di anni per tradurlo in tecnologia sempre più sofisticata, ecocompatibile e a servizio della qualità della vita.

Lavori usuranti, operazioni in condizioni proibitive, interventi di soccorso in aree contaminate.
Questi sono solamente alcuni degli scenari in cui gli umanoidi che entreranno sempre più a far parte della nostra vita di tutti i giorni dovranno operare. Nell’immaginario collettivo l’umanizzazione dei robot, e spesso la loro demonizzazione, hanno reso queste macchine catalizzatori di paura grazie ad una ricchissima filmografia (robot ribelli che prendono il sopravvento sugli umani o futuri apocalittici in cui i robot si serviranno degli uomini come batterie). Che scenari possiamo disegnare con un’approssimazione accettabile sul futuro dell’umanità nei prossimi trent’anni?
A condurci per mano attraverso questo affascinante – speriamo – percorso, ci sarà il Direttore Scientifico dell’IIT, Roberto Cingolani. Ogni settimana introdurremo un tema oggetto di dibattito che coinvolgerà la comunità di FQ RADIO oltre al team di ricercatori/scienziati dell’IIT.

In questo primo ciclo di puntate, affronteremo i seguenti temi, integrandoli con il contributo dei nostri lettori/ascoltatori che potranno inviarci i loro quesiti interagendo in diretta tramite whatsapp (342-5763382) o nella nostra chat alla pagina di FQ Radio

1 – dalle nanotecnologie ai materiali eco-compatibili per una nuova sostenibilità ambientale
2- verso l’energia diffusa: nuovi sistemi di produzione e stoccaggio
3- pensare Bi-dimensionale: la sfida dei materiali multifunzione. (si parte dal grafene)
4- gli umanoidi in casa
5- la robotica a servizio dell’uomo: dai robot per disastri ambientali alla robotica riabilitativa
6- point-of-care technology: la (nano)-medicina fuori dagli ospedali
7- la genomica e i big data, verso una medicina personalizzata
8- simulazioni al PC e nuovi farmaci: dalle molecole ai sistemi biologici
9- scienza e nuovo welfare per una società che invecchia
10- energia, consumo risorse e leggi della bioetica

Ri-ascolta il podcast della prima puntata

di Matteo Ponzano direttore artistico di FQ Radio