Tre migranti armati di coltello e spray al peperoncino hanno tentato di rapinare due giornalisti olandesi nel campo profughi francese di Calais. Il campo, che si trova sul lato francese del Canale della Manica, è conosciuto anche con il nome di “jungle”, proprio a causa delle condizioni di degrado in cui versa la struttura all’interno della quale vivono migliaia di profughi in attesa di raggiungere, anche clandestinamente, l’Inghilterra. La regista Maaike Engels, in compagnia del collega Teun Voeten, era impegnata nelle riprese del suo nuovo documentario ‘Calais: Welcome to the Jungle‘, quando sono stati avvicinati da tre uomini con il volto coperto. Nel video dell’aggressione si vede Voeten che viene spinto sopra una tenda dai tre malviventi, mentre la Engels continua imperterrita a filmare la scena. In loro aiuto è accorso un altro gruppo di migranti che ha messo in fuga i rapinatori a colpi di pietre
(video via Maaike Engels)