Con il 2015 ormai alle spalle anche per l’EuroNCAP è tempo di bilanci: l’ente indipendente europeo per la sicurezza automobilistica ha confrontato tutti i modelli testati nei 12 mesi appena trascorsi, stilando una classifica della auto più sicure nelle rispettive categorie. In totale sono 8 le auto premiate, la Volvo XC90, la Mercedes-Benz GLC, la Jaguar XE, l’Infiniti Q30, la Honda Jazz, la Ford Galaxy, la Volkswagen Touran e la Mazda MX-5.

Risultati cha spaziano dai grandi Suv alle supermini – i nomi delle categorie sono quelli utilizzati dall’EuroNCAP – ottenuti sommando i punteggi totalizzati nelle quattro aree di valutazione, e cioè sicurezza adulti, bambini, pedoni e Safety Assist, e particolarmente attendibili alla luce dell’accuratezza dei test effettuati, che nel 2015 hanno subìto un giro di vite diventando ancora più severi: non stupisce dunque che le auto elette “Best in class” appartengano a case automobilistiche che hanno potenziato ulteriormente i loro sistemi di sicurezza, soprattutto dal punto di vista tecnologico. L’esempio più eclatante è forse quello della Volvo XC90, che ha totalizzato il 100% grazie a equipaggiamenti di serie come il controllo elettronico di stabilità, il sensore cinture per sedili anteriori e posteriori, avviso del cambio corsia e un sistema di frenata d’emergenza che ha ottenuto il massimo del punteggio.

Anche in questa occasione, dalle verifiche è emerso il divario tra le vetture presenti nelle categorie di dimensioni più elevate come berline, monovolume e Suv (che ottengono in larga parte un verdetto di 5 stelle dopo i vari test) e le più compatte supermini. Solo Honda Jazz e Suzuki Vitara, su nove vetture esaminate nel loro segmento, sono state valutate con 5 stelle, e a ottenere il titolo di ‘Best in class’ è stata alla fine la Honda, complici i buoni risultati ottenuti nella protezione degli adulti e dotazioni di serie come l’avviso per le cinture di sicurezza sia davanti sia dietro.

Poche sorprese anche nella categoria”piccoli” Suv, dove a svettare sulle concorrenti c’è la Mercedes GLC, e in quella delle grandi familiari, in cui la Jaguar XE ha battuto di un soffio la Toyota Avensis (in totale sono state 6 le auto testate, tutte con il punteggio massimo di 5 stelle) grazie alla completezza dei sistemi di sicurezza, tutti equipaggiati di serie. Tra le auto per familgia piccole a ottenere il plauso di EuroNCAP è stata invece la Infiniti Q30, completa non soltanto dal punto di vista dei sistemi di sicurezza ma anche per quanto riguarda la protezione dei pedoni: merito di uno speciale cofano attivo, che grazie ai sensori posizionati sul paraurti viene “avvisato” di avere colpito una persona e si solleva per attutire l’impatto con il vano motore.

Tra le monovolume, EuroNCAP ha deciso di premiare per le grandi la Ford Galaxy e per le “piccole” (o medie) la Volkswagen Touran, mentre a chiudere la tornata hanno pensato le vetture sportive, con la Mazda MX-5 che ha totalizzato ottimi punteggi soprattutto dal punto di vista della protezione dei pedoni nonostante la caratteristica conformazione aperta: la scattante giapponese non è comunque andata oltre le 4 stelle, staccando comunque di netto la Audi TT e la BMW Z4.