Scuole chiuse per neve a Pescara. La decisione è stata presa stamani dall’amministrazione comunale in seguito ad una intensa nevicata che ha interessato la riviera del capoluogo adriatico e che ha creato disagi alla circolazione. Una trentina di Comuni dell’Abruzzo già da ieri avevano disposto la chiusura delle scuole come nel Chietino (a Lanciano, Guardiagrele e Vasto) e nel Teramano, ad Atri. Nel Pescarese analoghi provvedimenti e Città Sant’Angelo e Penne. Anche peggiore la situazione in Molise, in piena emergenza per il gelo e con l’incubo del terremoto. Nella notte la terra ha continuato a tremare (altre 12 scosse) in tutta la Regione. La situazione metereologica è peggiorata con le bufere di neve che sono diventate ancora più abbondanti e le temperature sono scese fino a 5 gradi sotto zero. A Campobasso sono caduti 50 centimetri di neve. Si è allungato, rispetto a ieri sera, l’elenco dei comuni dove oggi le scuole sono rimaste chiuse: sono 80 su 136, compresi molti centri a ridosso della costa. Ovunque sono al lavoro mezzi spartineve e si circola con difficoltà su molte strade