ETRURIA, FU BANKITALIA A DIRE NO AL DIRETTORE DI BOSCHI E CARBONI
La nomina di Fabio Arpe, suggerita dal faccendiere presunto P3 al papà del ministro, è arrivata in Cda. Poi è saltata per le riserve degli ispettori. Di Davide Vecchi

LA MOSCA E I CAVALLI – L’editoriale di Marco Travaglio
Tre secoli fa Carlo Goldoni descrisse la “macchina del mondo nuovo” usata dagli imbonitori ambulanti in piazza, uno scatolone illuminato da candele accese con figure dipinte su lastre di vetro che la gente vedeva in movimento e s’illudeva di assistere a fatti accaduti a migliaia di km.

LA STORIA – GELLI, CALVI E LA MAGLIANA: “FACCENDIERE? PERCHÈ?”
Il ritratto di Flavio tra logge e affari. Di Gianni Barbacetto

“CARRAI NO”: I DUBBI DEGLI 007 SUL CONTROLLORE TARGATO RENZI
Segretissimo. Il governo conferma la nomina del fedele del premier all’anti cyber crime. Il comitato parlamentare di controllo: “Presto ce ne occuperemo”. Di Francesco Bonazzi e Valeria Pacelli

DA ISRAELE A JACK MA, LA RETE DI “MARCHINO”
È l’unico del “Giglio magico” ad aver preferito gli affari al potere. Finora. Di Stefano Feltri

NOI, QUELLI DEL “NO” CHE SI ARRENDONO. SALVEREMO LA CARTA
Dal 2006 al 2016: dieci anni di battaglie per la nostra Costituzione, prima da Berlusconi e ora dal Pd. Di Sandra Bonsanti

IL FATTO SPECIALE CITTÀ AL VOTO – BOLOGNA
La città ragù del consociativismo prova a voltare pagina. Di Ferruccio Sansa

LA NUOVA MINACCIA DEI 17 MILA CUSTODI UMANI DEL VIRUS EBOLA
Il primo morto poche ore dopo l’annuncio della fine della pandemia. Rischio contagio: la malattia restiste nei superstiti. Di Roberto Satolli

FEROCE, MA IMPOTENTE: LA PARABOLA DEL CHAPO
Il narcoboss, l’intervista a Penn, la bella giornalista e la disfunzione erettile. Di Leonardo Coen

L’INTERVISTA – ROSSELLINI:_ “CHE FATICA ESSERE FIGLI DI”
In sala con “Joy” accanto a Robert De Niro e Jennifer Lawrence. “Dopo l’Italia, ho pensato spesso di lasciare il cinema”. Di Malcom Pagani e Fabrizio Corallo