Nella serata di martedì 12 gennaio anche un drappello di Giovani Democratici milanesi ha deciso di buttarsi nella mischia per alzare alta polvere sul caso Quarto, a poche ore dall’espulsione della sindaca. Sette o otto giovani si sono radunati sotto la sede della Casaleggio Associati esponendo cartelli sul caso che ha scosso il M5S in Campania: “Dimaioinpeggio”, “NientedadiresuQuarto” e “Omertàa5stelle”