Il mio ricordo di David Bowie? Un suo splendido concerto di tanti anni fa a Torino, c’erano tante canne che giravano e qualcuna l’ho fatta anche io. Non sono esattamente un suo fan, ma mi ha sempre incuriosito il suo modo di fare musica”. Così il senatore Pd Stefano Esposito esprime il suo tributo al compianto Duca Bianco, scomparso oggi per un male incurabile. Ospite di Ecg Regione, su Radio Cusano Campus, l’ex assessore del Comune di Roma rivela: “Per la verità il concerto di Bowie non è stata l’unica volta in cui ho fumato canne, ci sono state altre occasioni. C’era un mio amico che aveva allestito a casa sua una piccola serra. Non si poteva fare? E vabbe’, tante cose non si possono fare. Non è che poi coltivava quintali, eh, era solo per uso suo personale e per i propri amici. Ma ormai sono passati 30 anni”. E aggiunge: “Io sono un fautore della liberalizzazione delle droghe leggere. E spero che prima o poi su questo tema aperto si arrivi a una soluzione. Speriamo di metterci le mani dopo le tante riforme che stiamo facendo. Tra l’altro, l’altro giorno ho letto un articolo interessante che testimoniava che la marijuana è una straordinaria cura preventiva per il cancro. Chissà se è vero”