Bomba all’idrogeno della Corea del Nord? Israele ha la bomba atomica e nessuno dice niente. Le uniche due bombe atomiche tirate sulla Terra sono state degli americani. Perché allora tutto ‘sto casino solo per la Corea?“. Sono le parole pronunciate dall’ex parlamentare Marco Rizzo, leader del Partito Comunista, ai microfoni de La Zanzara, su Radio24. A Cruciani che definisce il dittatore Kim Jong-un “un pazzo coi capelli strani”, il politico replica: “E se vince le elezioni americane Donald Trump? E’ più pazzo lui o il leader nordcoreano?”. Poi cede la parola ad Alessandro Mustillo, segretario della Figc, il quale racconta il suo viaggio nella Corea del Nord: “Lì ci sono istruzione e casa gratuite e ho trovato un’attenzione ai diritti sociali che qui in Italia non esiste più, come la sanità per tutti. L’America? Mi fa schifo. Invece la Corea del Nord ha assolutamente delle cose positive, ma non sono l’unico a dirlo. I dissidenti uccisi? Stranamente i dissidenti che si vedono in Occidente dopo un po’ dicono che non erano dissidenti veri. Recentemente un famoso dissidente ha ammesso che si era inventato tutto”. E aggiunge: “La pena di morte? Esiste anche negli Usa, in Arabia Saudita e in tantissimi altri Paesi nel mondo. In realtà, ci sono i tribunali anche in Corea del Nord, che è un Paese normale: funziona tutto, si vive tranquillamente, i nordcoreani sono contenti. I tribunali italiani con il caso Cucchi, per caso, funzionano meglio?” Dopo un vivace battibecco tra Cruciani e Mustillo, interviene nuovamente Rizzo, che puntualizza: “Io sono comunista, Stalin è ancora il mio modello, perché è stato l’unico ad aver sconfitto il nazismoe ad aver costruito con Lenin l’Unione Sovietica, poi distrutta da Kruscev e Gorbaciov. Ci vuole il comunismo anche in Italia“. Poi aggiunge: “Checco Zalone? Trovo la sua comicità un po’ banale. L’autodifesa in caso di furto in casa? Non bisogna mai sparare, ma se entra un ladro a casa mia, non è che faccio il fighetto radical chic e gli offro il caffè. Gli spacco la faccia. Quanto guadagno al mese? Ho un vitalizio di 4500 euro mensili dalla Camera e dal Parlamento Europeo“. E chiosa: “Renzi? E’ un dipendente dell’UE, del grande capitale e delle grandi banche. Anche Obama è un dipendente del complesso militare e finanziario degli Usa. Non è che Renzi e Obama sono cattivi. Sono dipendenti, nel senso che lavorano per qualcuno. Quindi, se sgarrano, vengono licenziati”