“Abbiamo il dovere di difendere la nostra patria ed è questo ciò che faremo”. Così Danilo Calvani, uno dei leader del Movimento 9 dicembre, meglio conosciuto come “I Forconi”, lancia la sfida ai sostenitori dello Stato islamico: “Vi avvertiamo che non avrete a che fare con i politici corrotti, ma con le Forze armate e il popolo”. Parole, toni e musiche solenni che restituiscono un effetto fra il surreale e il pecoreccio, ma il filmato è un crescendo fino al gran finale quando Calvani e compagni bruciano e infilzano (ovviamente con un forcone) la bandiera nera del Califfo