E’ morta a 65 anni la cantante statunitense Natalie Cole, figlia di Nat King Cole. Secondo il sito web di Tmz,  la donna è morta a Los Angeles per un’insufficienza cardiaca sorta in seguito a una complicazione dopo un trapianto di rene. E nel 2008 le era stata diagnostica l’epatite C.

Aveva debuttato nel 1975 con l’album Inseparable, il cui primo singolo estratto This Will Be arrivò alla vetta della R&B Chart e vinse il grammy award come “Miglior performance femminile R&B”. La sua carriera s’interruppe bruscamente all’inizio degli anni ’80 a causa di alcuni problemi legati all’abuso di droghe. Nel 1985 tornò alla ribaltà con l’album Everlasting. Nel 1991, infine, ottenne un successo staordinario con il disco ‘Unforgettable… With love”, in cui reinterpretava brani resi celebri dal padre, che vendette oltre 14 milioni di copie e ottenne 6 Grammy Awards.

Il famoso duetto virtuale con il padre Nat King

Nella sua vita la Cole si è sposata tre volte. Dal primo marito Marvin Yancy ha avuto il figlio Robert Adam Yancy nel 1977. Poi dopo il divorzio del 1980, nel ’89 si sposò con il batterista dei Rufus, Andre Fische, che sarà anche il coproduttore dell’album Unforgettable. La coppia si divise nel 1995. L’ultimo matrimonio risale al 2001, quando si sposò con Kenneth H. Dupree.