Ora c’è anche il gelato, l’ultima frontiera della canapa in cucina. È dedicato all’icona della musica raggae Bob Marley, infatti, il gelato confezionato in un negozio di Alassio (Savona) e ormai pronto per il debutto di San Silvestro. I produttori ne elencano le proprietà benefiche: “I semi di canapa sono ricchi di omega 3 e omega 6 e aiutano a combattere arteriosclerosi e disturbi cardiovascolari”. È la conferma che in Italia oggi l’uso della canapa in cucina è un vero e proprio trend. La coltivazione per la produzione di semi a scopo alimentare nel Belpaese è consentita solo dal 2011, ma ci sono già molte leccornie, acquistabili anche online: si va dal formaggio alle crepes. Rispetto a un anno fa si può parlare dell’ultima moda della cucina gourmet e sempre più aziende la coltivano. Molti gli chef che dedicano alla canapa almeno qualche piatto. E poi ci sono gli eventi ad hoc. A Roma, per esempio, a febbraio si svolgerà “Canapa Mundi, Fiera internazionale della Canapa”: all’uso alimentare della canapa saranno dedicati 1500 metri quadrati di stand. Per la felicità di celiaci e vegani.

Il gelato dedicato a Bob Marley
Il nuovo gelato a base di semi di canapa è frutto della collaborazione tra la gelateria di Alassio ‘Perlecò’ (che ha già in commercio i quadretti di cioccolato ‘Marley’) e ‘Canapa Ligure’, associazione che promuove i benefici effetti della canapa. In queste ore stanno lavorando ai dettagli e agli ultimi test i titolari della gelateria di via Torino, che in primavera era rimasta distrutta in un incendio e che ha riaperto di recente. “Il gelato dedicato a Bob Marley è fatto con semi di canapa decorticati – spiegano i produttori – dal sapore delicato che si sposa bene sia con il dolce, sia con il salato”. Il risultato? “Si tratta di un gelato buonissimo – assicurano – e possiede molte proprietà benefiche”.

Le proprietà dei semi di canapa
Tra queste caratteristiche c’è l’alta presenza degli acidi polinsaturi, che prevengono diverse patologie “come arteriosclerosi, disturbi cardiovascolari, colesterolo, artrosi, malattie del sistema respiratorio, eczemi e acne” spiegano i titolari sulla pagina Facebook della gelateria. I semi di canapa sono una medicina naturale e un’assunzione regolare può contribuire a rafforzare ghiandole, muscoli e sistema nervoso. Ma qual è il loro segreto? Rispetto ad altri alimenti di origine vegetale hanno una combinazione unica: nella percentuale del 25 per cento di proteine da cui sono composti, ci sono tutti gli otto aminoacidi essenziali. Ecco perché vengono definiti alimenti proteici completi.

Il trend in cucina
Oggi i semi di canapa, che risultano anche molto digeribili, sono sempre più utilizzati tra i fornelli, per preparare biscotti piuttosto che condire insalate. Ma anche per pesti, salse, latte e frappé. I primi a scoprirne i benefici sono stati vegani e ciliaci. Il tofu di canapa, per esempio, è molto utilizzato nella dieta vegana. Dai semi si ricava una farina priva di glutine, perfettamente digeribile anche per chi soffre di celiachia. E, tanto per gradire, possiede il 21 per cento di calorie in meno rispetto alla farina 00. Ecco  perché quest’anno persino la Coldiretti, pensando ai salutisti durante le feste natalizie, ha suggerito di non rinunciare a qualche sfizio “gustando specialità come pecorino anticolesterolo, cioccolatini all’olio d’oliva e – udite, udite – la pasta alla canapa contro le intolleranze”. A ‘Canapa Mundi, Fiera Internazionale della Canapa”, organizzata dall’associazione culturale Tuanis, al Palacavicchi di Roma dal 19 al 21 febbraio 2016, oltre 1500 metri quadrati saranno dedicati proprio all’uso alimentare della canapa. Tre gli stand gastronomici: uno dedicato interamente alla dieta vegana, uno ai piatti senza glutine e un terzo ‘a base canapa’, tutti con birra alla spina alla canapa.