Una donna di 55 anni, Bettie Jones, e un ragazzo di 19, Quintonio Legrier, entrambi afroamericani, sono stati uccisi a Chicago da un agente, intervenuto dopo aver ricevuto la chiamata di un uomo che riferiva di essere minacciato. La polizia ha riferito che la donna, madre di 5 figli, è stata uccisa da un colpo “accidentale”. Il 19enne, studente di ingegneria, era il figlio dell’uomo che ha chiamato gli agenti, secondo i quali al loro arrivo stava colpendo con una mazza da baseball la porta. Il suo atteggiamento, spiegano nella dichiarazione ufficiale, era “combattivo” e ostile. In passato la polizia di Chicago è già stata condannata per un uso eccessivo della forza. L’uccisione di due persone nere avviene a una settimana di distanza dalla grande manifestazione durante la quale migliaia di persone hanno chiesto le dimissioni del sindaco Rahm Emanuel, accusato di aver coperto un poliziotto bianco che lo scorso anno aveva ucciso un giovane nero. A novembre, infatti, è stato pubblicato un video nel quale il 17enne Laquan McDonald, armato di un coltello ma ben distante dalla polizia, viene freddato da 16 pallottole