Il corpo di un neonato è stato trovato in un androne di un palazzo dentro un sacchetto di plastica, appoggiato sulla mensola di una finestra. Il ritrovamento del feto è stato fatto da due ragazzine di Civitanova Marche. Le due adolescenti hanno subito chiamato un adulto che ha poi avvisato il 113. Oltre ai carabinieri e ai vigili urbani è intervenuta anche un’ambulanza, ma il medico ha potuto solo constatare il decesso del bambino. Secondo le prime ricostruzioni, il neonato, nato prematuro, si tratta di una bambina di pelle chiara . Il corpo è stato trovato nel quartiere di Ponte della Castellara, un quartiere centrale della città marchigiana pieno di negozi. Il medico legale Antonio Tombolini sta conducendo un primo esame esterno del corpicino: l’autopsia sarà disposta dal pm Claudio Rastrelli.