Durante la notte del 15 dicembre, il 24enne Patrick Rempe ha cercato di fare irruzione nel carcere della contea di Indian River (Florida) guidando la sua auto contro l’entrata dell’edificio. La sua impresa è stata parzialmente documentata dalle videocamere della videosorveglianza. L’uomo, sotto effetto di Flakka (una droga sintetica molto economica), ha inizialmente tentato di sfondare la porta a vetri dell’edificio C per poi dirigersi verso la recinzione del carcere, dove è rimasto impigliato nel filo spinato mentre cercava di scavalcare la rete. Rempe è stato poi arrestato dalla polizia davanti alla quale  ha ammesso di essere “fatto di Flakka” e che il suo obiettivo era quello di fare visita ad un suo amico rinchiuso in carcere