Kristina ha nove anni, occhioni azzurri come il mare, frangetta e lunghi capelli biondi. Kristina fa la modella, la baby modella, da quando di anni ne aveva tre. Solo che ogni giorno, ma davvero tutti i giorni, le sue foto postate dalla madre sul profilo Facebook della bimba provocano un’interminabile botta e risposta tra chi ne ammira le infantili grazie e chi, inviperito, ne contesta l’infinita e malsana esposizione pubblica come come un’adulta. Basta andare sui social che la famiglia Pimenovamadre ex modella di 39 anni, papà 36enne ex nazionale russo di calcio – ha messo a disposizione della bambina. La pagina Facebook dove troneggia un tre quarti di Kristina e la scritta “Remember Beauty is inside”? Quasi 4 milioni di “Like”.

Instagram dove la bimba sta appoggiata a un cubo, braccia nude e uno sguardo alla Scarlett Johansson? Un milione e duecento mila follower. La strada della baby modella che posa per Cavalli, Armani, Fendi, Benetton è tracciata. La sua figura fanciullesca è diventata, volente o nolente, un modell(in)o di femminilità. Non si sa bene se le sue coetanee apprezzino, ammirino o addirittura copino pose e sorrisi di Kristina, ma quello che si può ben verificare con dovizia di particolari, sono le reazioni dei commentatori soprattutto su Facebook. L’ultimo post della piccola Pimenova che consiste in una sua semplice foto mezzo busto, avvolta in un vestito di piume, i capelli raccolti dietro la nuca, uno sguardo come colto di sorpresa, ha registrato in  poche ore 103mila like e un fuoco di fila di polemiche. Ogni due “We love you” o “You are so beautiful”, c’è almeno un commento di protesta. “Kristina don’t forget di be a child”, gli ricorda un utente slavo.

A lui si accodano utenti americani ed indiani, tutti sulla stessa falsariga: “I suoi genitori si sono dimenticati che deve vivere la sua infanzia”. Ma subito dopo ecco la difesa di casa Pimenova che mai avviene sui social da parte della famiglia ma da altri utenti pronti a fare muro sulla baby modella: “Kristina sta vivendo una bellissima infanzia. Altri bimbi vanno a cavallo (!) e giocano a calcio. Kristina viaggia e vede il mondo”, risponde per le rime un utente olandese.  “Quando mio marito giocava nel Metz in Francia, e Kristina aveva solo tre anni, tutte le volte che passeggiavamo le persone ci fermavano per dirci quant’era carina e per farle i complimenti”, ha spiegato la mamma della bimba in un’intervista concessa al DailyMail. “Sapevo che era una bella bambina e una volta tornati a Mosca ho deciso di fare un tentativo. Ho navigato in internet e ho trovato un’agenzia per bambini modelli a cui ho inviato le foto di Kristina. Dopo una rapida chiacchierata con i titolari l’hanno inserita nel loro database e il suo primo servizio fotografico ha avuto luogo poco prima del suo quarto compleanno”.

Solo che negli ultimi due-tre anni quando Kristina ha cominciato a crescere e a somigliare più ad un’adolescente che ad una bambina, mamma e papà hanno cominciato a postare scatti sul web con parti del corpo un po’ più scoperte del solito e pose da adulta navigata che hanno fatto gridare allo scandalo. Almeno un paio di scatti con la bimba a letto con le gambe nude mentre controlla l’iPad, o al mare con costumini succinti, inquadrature del fondoschiena o un topless coperto da pupazzetti che la bimba si stringe al petto hanno fatto andare i fibrillazione la criminale brigata pedofila del web, uomini comuni con valanghe di “Like”, e tante persone infuriate che hanno accusato la famiglia di aver reso oggetto sessuale il corpo della bimba.

Tanto che su Instagram in una foto di Kate Moss dove Kristina viene paragonata alla celebre modella c’è chi perfino si richiama al diavolo: “E’ una piccola innocente che ha bisogno di protezione. Circondatela di preghiere e protezione dal maligno”. “Le fotografie che scattiamo sono assolutamente innocenti. Non ho mai chiesto a Kristina di prendere questa o quella posa, e devo dire che a lei non le piace granchè quando la ritraggo e quindi devo fare in fretta perché non se ne accorga”, ha spiegato la madre. “E’ solo una bambina che sta attirando molta attenzione per via di quello che fa e purtroppo si è aggiunta l’attenzione di alcune persone sconosciute con enormi problemi personali, desiderosi di infamarci. Nello specifico, cosa posso dire se qualcuno si arrabbia quando Kristina indossa maglietta e pantaloncini per giocare a Badminton? Dico a chi crea le linee di Roberto Cavalli Junior e Mango bambini di aver disegnato vestiti che invocano il ‘maligno’ ”. Ma l’epopea della piccola Kristina, modella superstar, continua, Fino alla prossima foto su Facebook ed Instagram. Postata da mamma.