Ogni giorno ognuno di noi viene letteralmente sommerso dagli annunci di Renzi su come sarà bello il futuro domani e sugli infiniti risultati raggiunti. Poi però si va ad approfondire e si scopre che non è stato raggiunto proprio niente. Un imprenditore è persino stato costretto a comprare una pagina di giornale per ricordare al premier di non aver mantenuto l’impegno preso negli studi di Vespa nel marzo 2014: e cioè un pellegrinaggio a Monte Senario se il suo governo non avesse pagato i 75 miliardi di euro di debiti della Pubblica amministrazione. Promessa mancata, ma nessun pellegrinaggio. E questo vuole solo essere un esempio, senza dimenticare il Jobs Act per il quale erano previste cifre record e che finora non ha sortito nessuno degli effetti promessi, come certifica anche Reuters, agenzia di stampa britannica. L’esempio di oggi si colora anche della tecnica del Real Time Marketing usata dal Pd in maniera direi veramente di cattivo gusto.

Il real time marketing è la capacità di sfruttare situazioni attuali per raccontare se stessi e godere di maggiore visibilità e simpatia. In questo senso il Pd ha tentato goffamente di imitare aziende maestre in questa tecnica come ad esempio BCube per Ceres.

Ceres-post

Tratto dalla pagina Facebook di Ceres

La differenza fra il Pd e Ceres è chiara a tutti, quello su cui vorrei porre l’attenzione dei lettori è che ancora una volta l’annuncio è falso, perché la legge di Stabilità è stata approvata in Commissione, quindi non è legge dello Stato. A differenza di quanto scritto nel post pubblicato dal Pd, “da domani” non cambia proprio niente.

E a prescindere dal fatto che l’informazione fornita sia falsa, la scelta è comunque di cattivo gusto, dato che i motivi economici, fra cui spiccano le tasse, sono il principale motivo per cui gli imprenditori italiani si suicidano. Dall’inizio dell’anno 121 casi, il doppio rispetto a tre anni fa. Un partito al governo che dovrebbe risolvere i problemi dei cittadini dovrebbe quantomeno evitare di fare ironia su questo tema.

Non penso servano altre parole, ogni ulteriore commento lo lascio a voi.