L’INTERRUTTORE ROMANO – L’Editoriale di Marco Travaglio
Ai tempi di B. i talk show erano infestati da molesti insetti berlusconiani che parlavano sugli altri, interrompevano chi osava bestemmiare il Sacro Cuore di Silvio, ripetendo a macchinetta la solita lezioncina. Oggi, per non farci mancare nulla di quell’età dell’oro, Renzi manda in giro per le tv la versione 2.0 del Vitoschifanibondi: Andrea Romano, l’Interruttore Renziano.LA BOSCHI HA FRETTA: SFIDUCIA IN AULA PRIMA DI NATALE
Il ministro prepara il discorso (che non sarà un’autodifesa). E al Senato il fronte delle opposizioni si spacca sulla mozione. Di Paola Zanca

L’AFFARE DEL TEATRO STORICO E I SOCI DI PAPÀ RENZI
L’amico del premier in Cdp, da lui promosso a Terna, per aiutare il Comune comprò il palazzo ora rivenduto alla partner di Tiziano.
Di Pierluigi G. Carone e Gaia Scacciavillani

CREDITO, LE PICCOLE IMPRESE NON DEVONO PIÙ ASPETTARE LE BANCHE
La stretta sui prestiti tarda ad allentarsi per le Pmi italiane, che non possono più aspettare: devono evolversi per avere accesso alle altre fonti di finanziamento. E lo Stato deve fare la sua parte.
Di Valeria Cipollone

PRIMARIE, SQUILLO A RENZI. SCONFITTO IL SALA DI VARESE
Battuto per 29 voti il candidato del premier, il “leghista rosso” Marantelli.
Di Gianni Barbacetto

AL MERCATO DELLA STABILITÀ: LE MANCE DELL’ULTIMO MINUTO
Strappano qualcosa le squadre di calcio, le bande musicali, l’Inps, la sanità privata e quelli degli stabilimenti balneari. Soldi a pioggia a musei, ospedali, centri di ricerca e pure ai rifugi alpini.
Di Marco Palombi

CONSOB E BANKITALIA SALVARONO LE BANCHE CON I NOSTRI RISPARMI
Dopo il crac di Lehman nessuno voleva le obbligazioni bancarie, così i vigilanti decisero di nasconderne il rischio.
Di Giorgio Meletti

IL COMMENTO – BANCHE, PERCHÉ SERVE LA COMMISSIONE 
Sono d’accordo con tutto quello che ha scritto Roberto Saviano: questo governo sia nel mezzo di un conflitto di interessi grande come il buco che si è inghiottito i risparmiatori beffati.
Di Sandra Bonsanti 

SU TELECOM ORA COMANDANO DAVVERO I FRANCESI DI BOLLORÈ
E’ stata bocciata la conversione delle azioni risparmio in ordinarie che avrebbe ostacolato le scalate. Il finanziere bretone ha messo quattro manager in cda.
Di Fiorina Capozzi e Stefano Feltri

EXPO, VIA LIBERA AI CLAN. SALA SCARICA L’ANTIMAFIA
Il commissario: “Chiusa piattaforma legalità”. Ma i lavori non sono finiti.
Di Davide Milosa

GLI 80 EURO SONO FINITI ALLE FAMIGLIE PIÙ RICCHE. E I POVERI SONO PIÙ POVERI
Analizzando i numeri di Banca d’Italia si scopre che nel biennio 2013-2014 – quello di Letta e Renzi – i redditi penalizzati sono stati quelli più bassi.
Di Franco Mostacci

ALLEANZA POCO SANTA CONTRO LA GUERRA SANTA
L’americano Kerry va dallo zar russo per un’offensiva comune contro il Califfo…
Di Giuseppe Agliastro

“STAR WARS” ANCORA ALLA CONQUISTA DEL MONDO
Bello o brutto, in fondo non importa. Non importa se Episodio VII – Il risveglio della Forza sarà amato oppure detestato dai vecchi fan, che hanno lanciato strali di odio contro qualsiasi incarnazione della saga dopo il 1983.
Di Michele R. Serra

DONNA D’IMPRESA DALL’AZIENDA
Maria Luigia Cosso, ex manager della Corcos (settore auto), nel 2008 ha realizzato un sogno: ristrutturare il Castello di Mirandolo a Pinerolo (Torino) e consegnarlo all’arte.
Di Claudia Colasanti

NON È MAI TROPPO TARDI PER RISCRIVERE SHAKESPEARE
A 400 anni dalla morte, la storica Hogart Press lancia una collana di opere reinterpretate da autori contemporanei che Rizzoli tradurrà in Italia.
Di Caterina Bonvicini

ARBORE, I 50 ANNI DI CAZZEGGIO DI UN FUORI CORSO DELLA VITA
Weltanschauung. Mi riderebbe in faccia se a suo proposito adoperassi questo termine che significa “visione del mondo”. Ma la sua, in mezzo secolo di carriera, lo è stata.
Di Paolo Isotta

TRA RAGAZZI E ROBOT ECCO AMAZON-ITALIA: MEGASTORE DEL FUTURO
Viaggio a Piacenza, nel magazzino grande come 12 campi da calcio dove 830 giovani smistano merci a tempo di rock.
Di Nunzia Penelope