La società immobiliare Sorgente sgr di Valter Mainetti, che lo scorso ottobre ha dovuto rinunciare allo sbarco in Borsa causa insufficiente domanda, aggira l’ostacolo comprando una società già quotata. Si tratta di Nova Re, di cui Aedes Siiq cederà l’80,29% al fondo immobiliare Tintoretto gestito appunto da Sorgente. Poi Sorgente lancerà un’offerta pubblica di acquisto sul capitale residuo. “Sono molto soddisfatto per l’accordo raggiunto che ci consentirà di controllare un veicolo quotato alla Borsa italiana e di attuare così il nostro piano strategico“, ha chiosato Mainetti, che di Sorgente è amministratore delegato e azionista di riferimento, precisando che “il programma dei conferimenti e dei conseguenti aumenti di capitale sociale verrà reso noto dopo l’Opa”.

Aedes, presieduta da Carlo Puri Negri, ha fatto sapere che riceverà circa 2,8 milioni perché l’intera Nova Re è stata valutata 3,5 milioni di euro, pari a 0,2593 centesimi ad azione. I primi 500mila euro sono già stati versati, mentre il saldo di 2,3 milioni sarà corrisposto alla sottoscrizione del contratto definitivo prevista per il 29 dicembre prossimo. Si attendono le dimissioni dei due membri del cda di Nova Re, compreso l’amministratore delegato. Aedes sottolinea che la cessione della partecipazione rientra nelle attività previste dal piano industriale, che include la dismissione degli attivi non strategici per il gruppo.