Il giorno dopo che il Fatto Quotidiano è stato inserito in una classifica della Leopolda a Firenze sui “peggiori titoli dei giornali” che si sono occupati del governo e lo hanno criticato, il giornale è stato distribuito gratuitamente fuori dalla stazione dove si tiene la kermesse. In tanti si rifiutano di prendere il giornale dalle mani degli strilloni e sono d’accordo con Matteo Renzi e l’organizzazione, che hanno deciso di mettere alla berlina le prime pagine non gradite. “Scrivete cazzate“, dice una. Altri “leopoldini” trovano però la scelta della classifica di “cattivo gusto”