Nessuna scissione in vista, “il Pd è il nostro partito” afferma il deputato Roberto Speranza dal palco del teatro Vittoria di Roma dove è in corso la kermesse ‘Costruire un nuovo centro-sinistra’ organizzata dalla minoranza dem a Roma e battezzata dai giornali la contro-Leopolda. Ma non mancano le critiche al partito. “Vedo un Pd debole nei territorio, aperto al trasformismo altro che rottamazione. Dopo due anni in cui è in carica Matteo Renzi come segretario è ora di fare bilanci, la coincidenza segretario-premier non ha funzionato, serve superare questa fase, ridare autonomia al partito, il Pd megafono di Palazzo Chigi non serve a nessuno, il leaderismo fa il gioco della destra non avvantaggia la sinistra, serve cambiare rotta per non consumare una rottura con un pezzo del nostro mondo” chiosa