Un ragazzo di 19 anni entra in un’agenzia immobiliare di Petropavlovsk (Kazakistan) e aggredisce un dipendente. Nel filmato, registrato dalle telecamere a circuito chiuso, si vede il ragazzo allungarsi da dietro il bancone e colpire la vittima alla testa con un coltello. Incredibilmente, l’uomo non si rende conto di avere una lama conficcata nel cranio. Negli attimi successivi, la vittima porta le mani alla testa e realizza quello che gli è appena successo. Così, l’aggressore torna all’attacco e tenta di riprendersi l’arma. Ma non ci riesce e scappa via. Fortunatamente, la vittima non ha riportato gravi danni mentre il 19enne è stato tratto in arresto con l’accusa di tentato omicidio