Il presidente venezuelano Nicolas Maduro ha riconosciuto la sua sconfitta alla elezioni legislative e la prima disfatta in 16 anni del Partito Socialista Unificato del Venezuela. In un discorso televisivo, l’erede di Chavez si è rivolto alla popolazione. “Col nostro senso della morale, con la nostra etica, siamo venuti qui per riconoscere dei risultati avversi, per accettarli e per dire al Venezuela che la costituzione e la democrazia hanno trionfato“, ha detto Maduro riconoscendo che la opposizione ha guadagnato una netta maggioranza dei due terzi. Di fatto quella di Maduro e del partito socialista unificata è stata una vera e propria disfatta con l’opposizione che ha conquistato 99 seggi su 167. Nel dettaglio alla Tavola per l’Unità Democratica sono andati appunto 99 seggi contro i 46 del partito socialista