Il presidente del Consiglio Matteo Renzi ha annunciato a sorpresa un bonus di 500 euro destinato ai futuri diciottenni per acquisti di prodotti e servizi culturali. Il provvedimento ha suscitato un vivace dibattito tant’è che il premier, sferzato da Bruno Vespa, si è difeso: “Mancia elettorale? Allora ridateceli”. Siamo andati ad ascoltare l’opinione dei cittadini. “Una manovra demagogica, per comprarsi i voti dei nuovi elettori”, commentano i critici. “Una scelta giusta, che sottolinea il valore della cultura”, dichiarano i favorevoli. “Per rilanciare la fruizione dell’offerta culturale serve altro, per esempio la riduzione dei costi di libri, mostre e teatri”, obiettano altri. La notizia è arrivata ai ragazzi prossimi alla maggior età, che commentano: “Al di là delle intenzioni del governo, è una cosa buona, perché rifiutarla?”. E voi come la pensate? Siamo di fronte a un bonus culturale o a una mancia elettorale? dite la vostra nei commenti e votando la risposta che vi convince di più  di Piero Ricca, riprese Ricky Farina