“Ha ragione Renzi che regala 500 euro ai 18enni per affrontare la cultura?”. E’ la domanda che il conduttore de La Gabbia (La7), Gianluigi Paragone, fa a Peter Gomez, direttore de ilfattoquotidiano.it. “Se i 500 euro servono per acculturare i ragazzi potrebbe aver ragione, ma sul Corriere della Sera è stato scritto che avevano guardato i sondaggi e avevano visto che i giovani votavano M5S e hanno detto: ‘Proviamo a dargli 500 euro e vediamo se cambia qualcosa'”. La replica arriva dal vicepresidente del Regione Emilia Romagna, Elisabetta Gualmini: “La manovra del governo per la prima volta stanzia un miliardo di euro sulla povertà e non penso che sia una cosa negativa il bonus ai giovani”. “Per il bene delle nostre tasche uno si dovrebbe augurare che in Italia – continua Gomez – si andasse a votare ogni 6 mesi perché ogni partito al governo darebbe qualcosa a qualcuno. L’hanno fatto tutti, oppure ci si dovrebbe augurare che si accorpassero sempre le votazioni così i partiti non avrebbero la tentazione di emettere leggi compravoti che poi dovranno pagare i nipoti”