A meno di sorprese continuerà la dittatura: per l’ottavo anno consecutivo il Pallone d’oro sarà un affare privato tra Lionel Messi, favorito, e Cristiano Ronaldo, detentore del trofeo. Il terzo incomodo è il brasiliano Neymar, compagno di squadra di Messi nel Barcellona. Sono loro i tre finalisti del più importante riconoscimento calcistico individuale. Escluso quindi l’altro Blaugrana Luis Suarez che con Neymar e Messi ha vinto il triplete. Cristiano Ronaldo nell’ultima stagione non ha vinto nessuno trofeo ma si è consolato con la classifica marcatori della Liga. Il vincitore verrà annunciato l’11 gennaio 2016 a Zurigo.

C’è un po’ d’Italia, invece, tra i finalisti per il premio Puskas dedicato al gol più bello dell’anno. I tifosi della Roma non dimenticheranno facilmente del gol da centrocampo realizzato da Alessandro Florenzi contro il Barcellona. L’azzurro se la dovrà vedere con la rovesciata del brasiliano Wendell Lira (Goianesia) contro  l’Atlético Goianiense e la rete di Messi contro l’Athletic Bilbao. I finalisti per il premio di allenatore dell’anno sono invece lo spagnolo Pep Guardiola, tecnico del Bayern Monaco, Luise Enrique del Barcellona e  l’argentino Jorge Sampaoli, vincitore della Copa America con il Cile. Annunciati anche i finalisti degli stessi premi per il calcio femminile. Le tre candidate al pallone d’oro sono l’americana Carli Lloyd, la giapponese Aya Miyama e la tedesca e Célia Sasi. Per gli allenatori invece sono il tecnico della nazionale americana Jill Ellis, Mark Sampson dell’Inghilterra e Norio Sasaki del Giappone.