Nel corso della mattinata l’Arma dei Carabinieri (comando provinciale di Trapani) e Polizia di Stato hanno fermato due persone con l’accusa di omicidio, aggravato dal metodo mafioso, nei confronti di Nicolò Nicolosi e Attilio Fogazza (entrambi di 34 anni), al termine dell’indagine coordinata dal Procuratore Aggiunto Dr.ssa Maria Teresa Principato, e dai Sostituti Procuratori Carlo Mazzella e Francesco Grassi dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Palermo. L’arresto è stato eseguito dalle Roni del Comando Provinciale dei Carabinieri di Trapani e Squadre Mobili di Palermo e Trapani con riferimento all’omicidio di Salvatore Lombardo, pregiudicato per reati contro il patrimonio, che in data 21 maggio 2009, veniva ferito a morte da alcuni colpi di fucile calibro 12 a Partanna (Tp). Le indagini condotte del dai Carabinieri del Raggruppamento Operativo Speciale e dai poliziotti Servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato, nell’ambito della ricerca del latitante Matteo Messina Denaro. La “colpa” di Lombardo? Il fatto che lo stesso fosse sospettato di essere l’autore del furto di un camion di merce ai danni del supermercato di Partanna (Trapani). La sua uccisione avrebbe rappresentato, in sostanza, la criminale punizione per la rapina ai danni di uno store legato al boss