Sarà un lungo avvicinamento al big match del San Paolo: lunedì sera alle 21 Napoli-Inter che potrebbe dire tanto sulle reali ambizioni scudetto di Sarri e Mancini. Prima, però, altre sfide importanti per il destino di squadre e allenatori. Nell’anticipo del sabato scotta la panchina di Mihajlovic, che a San Siro attente la nuova Sampdoria di Vincenzo Montella, in estate accostato proprio ai rossoneri. Dopo la brutta sconfitta con la Juve, Sinisa cambierà ancora il suo Milan: dopo 4-3-1-2 e 4-3-3, si passa al 4-4-2, nella speranza di aumentare il potenziale offensivo di una formazione troppo sterile. Davanti, però, ancora panchina per Luiz Adriano: giocherà Niang al fianco di Bacca. Nel posticipo di domenica, invece, la Juventus in ripresa e grande in Europa è chiamata confermarsi in campionato a Palermo, nella partita del ritorno in Sicilia di Dybala (ma non è detto parta titolare). Pomeriggio dedicato alle romane, con la Roma in cerca di riscatto all’Olimpico con l’Atalanta: un altro passo falso metterebbe nei guai Garcia. Poi, lunedì, la grande sfida tra Napoli e Inter, Sarri e Mancini, due modi diversi di intendere il calcio. E prima l’antipasto delle 19 con SassuoloFiorentina, vere rivelazioni di questa Serie A.

TORINO-BOLOGNA (sabato 28/11 ore 18)
Torino: Padelli; Bovo, Glik, Moretti; Bruno Peres, Acquah, Vives, Baselli, Molinaro; Quagliarella, Belotti.
• Senza Benassi e con le solite assenze in difesa, l’unico dubbio di Ventura è l’ennesimo ballottaggio in attacco fra Maxi Lopez e Belotti. Indisponibili: Obi, Avelar, Farnerud, Maksimovic, Benassi. Squalificati: nessuno.

Bologna: Mirante; Rossettini, Oikonomou, Gastaldello, Masina; Donsah, Diawara, Brighi; Giaccherini, Mancosu, Rizzo.
• Donadoni cerca il quarto risultato utile consecutivo ma deve fare a meno di Destro, squalificato dopo l’esultanza con la Roma. Al suo posto Mancosu, possibile una formazione più prudente con l’avanzamento di Rizzo nel tridente. Indisponibili: Krafth. Squalificati: Destro.

MILAN-SAMPDORIA (sabato 28/11 ore 20.45)
Milan: Donnarumma; Abate, Alex, Romagnoli, Antonelli; Cerci, Kucka, Montolivo, Bonaventura; Bacca, Niang.
• Mihajlovic passa al 4-4-2 e sceglie Niang in attacco. Il vero dubbio è chi sulla fascia destra: Cerci per attaccare o Kucka per difendere? In caso di opzione offensiva, lo slovacco scala al centro. Indisponibili: Menez, Balotelli, Diego Lopez, De Jong, Bertolacci. Squalificati: nessuno.

Sampdoria: Viviano; De Silvestri, Silvestre, Regini, Mesbah; Carbonero, Fernando, Barreto; Soriano; Eder, Muriel.
Montella sceglie ancora la difesa a quattro. Se Regini gioca centrale (Moisander non sta bene), dentro Mesbah terzino. Solo panchina per Cassano. Indisponibili: Coda, Correa. Squalificati: Zukanovic.

CHIEVO VERONA-UDINESE (domenica 29/11 ore 15)
Chievo Verona: Bizzarri; Frey, Gamberini, Cesar, Gobbi; Castro, Rigoni, Hetemaj; Birsa; Meggiorini, Inglese.
• Maran è tornato alla vittoria col Carpi e potrebbe dare ancora fiducia a Inglese. Paloschi, però, spinge per una maglia da titolare. Indisponibili: Izco, Mattiello. Squalificati: nessuno.

Udinese: Karnezis; Wague, Danilo, Felipe: Widmer, Badu, Lodi, Iturra, Edenilson; Aguirre, Thereau.
• Di Natale in panchina e al centro di voci su un possibile addio a dicembre. Davanti Aguirre favorito per affiancare Thereau, dietro Wague in dubbio (pronto Piris). Indisponibili: Heurtaux, Kone, Merkel, Guillherme, Zapata. Squalificati: nessuno.

FROSINONE-HELLAS VERONA (domenica 29/11 ore 15)
Frosinone: Leali; Rosi, Diakité, Blanchard, Crivello; Paganini, Gucher, Gori, Soddimo; D. Ciofani, Dionisi.
• Al Matusa Stellone cerca i punti salvezza e si affida al suo undici tipo: c’è Dionisi davanti insieme a Ciofani. Panchina per il nuovo arrivato Ajeti, ex Basilea. Indisponibili: Russo, Pavlovic. Squalificati: nessuno.

Hellas Verona:  Rafael; Pisano, Bianchetti, Moras, Souprayen; Ionita, Greco, Hallfredsson; Jankovic, Toni, Juanito Gomez.
• Ultima spiaggia per Mandorlini: in caso di sconfitta l’esonero è molto probabile. Nel momento più importante il tecnico si affida al totem Toni, pronto a tornare dall’infortunio e a trascinare tutta la squadra. Indisponibili: Fares, Romulo, Marquez, Sala, Matuzalem, Albertazzi. Squalificati: nessuno.

GENOA-CARPI (domenica 29/11 ore 15)
Genoa: Perin; Izzo, Burdisso, De Maio; Diogo Figueiras, Rincon, Tino Costa, Laxalt; Lazovic, Pavoletti, Gakpé.
• Gasperini deve scegliere il sostituto di Perotti squalificato: Gakpé si gioca una maglia con Pandev e Ntcham, nel tridente con i confermatissimi Pavoletti e Lazovic. Indisponibili: Munoz, Marchese. Squalificati: Perotti.

Carpi: Belec; Zaccardo, Romagnoli, Gagliolo, Gabriel Silva; Letizia, Marrone, Lollo, Pasciuti; Matos; Mbakogu.
• Castori dovrebbe puntare su Matos e Mbakogu davanti (recuperato per la panchina Borriello). A centrocampo chance per Pasciuti. Intanto brutto infortunio al crociato per Bubnjic: per lui stagione finita. Indisponibili: Fedele, Spolli, Bubnjic. Squalificati: nessuno.

ROMA-ATALANTA (domenica 29/11 ore 15)
Roma: Szczesny; Florenzi, Manolas, Castan, Digne; Pjanic, De Rossi, Nanggolan; Iago Falque, Dzeko, Iturbe.
• Piccola rivoluzione per Garcia dopo la figuraccia di Barcellona: Florenzi arretrato terzino, torna De Rossi in mediana e soprattutto Castan al centro della difesa. Indisponibili: Totti, Strootman, Salah, Gervinho. Squalificati: nessuno.

Atalanta: Sportiello; Masiello, Toloi, Paletta, Brivio; Grassi, De Roon, Kurtic; Moralez, Pinilla, Gomez.
• Reja ritrova Pinilla al centro dell’attacco. Possibile turnover nel tridente, con l’ex D’alessandro che spinge per una maglia. Indisponibili: Dramé, Suagher. Squalificati: nessuno.

EMPOLI-LAZIO (domenica 29/11 ore 15)
Empoli: Skorupski; Laurini, Tonelli, Costa, Mario Rui; Zielinski, Paredes, Buchel; Saponara; Pucciarelli, Maccarone.
• Undici tipo per Giampaolo, che recupera anche Pucciarelli in attacco. Ma Livaja ha segnato a Firenze e non è detto si accomodi in panchina. Indisponibili: Cosic, Croce, Mchedlidze. Squalificati: nessuno.

Lazio: Marchetti; Basta, Mauricio, Hoedt, Lulic; Milinkovic, Biglia, Parolo; Candreva, Djordjevic, Felipe Anderson.
• Pioli non vince da un mese e per uscire dalla crisi si affida a Candreva, di nuovo titolare nel tridente con Anderson. Ballotaggio a tre Klose-Djordjevic-Matri per il ruolo di punta. Dietro spazio per Hoedt. Indisponibili: De Vrij, Mauri, Onazi. Squalificati: Gentiletti.

PALERMO-JUVENTUS (domenica 29/11 ore 20.45)
Palermo: Sorrentino; Struna, Gonzalez, Goldaniga, Lazaar; Hiljemark, Jajalo, Rigoni; Brugman, Vazquez; Gilardino.
• Ballardini dovrebbe confermare la formazione che ha strappato un buon punto a Roma con la Lazio. Unica possibile variazione il rientrante Rigoni al posto del bulgaro Chochev. Indisponibili: Djurdjevic, Vitiello. Squalificati: nessuno.

Juventus: Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Cuadrado, Marchisio, Lemina, Pogba, Evra; Morata, Dybala.
• Torna titolare Morata, a lasciargli spazio dovrebbe essere Mandzukic, uscito acciaccato dalla sfida col City. Nel 3-5-2 a sinistra Evra e non Alex Sandro con a destra Cuadrado, in mezzo chance per Lemina. Indisponibili: Pereyra, Padoin, Khedira, Asamoah, Hernanes. Squalificati: nessuno.

SASSUOLO-FIORENTINA (lunedì 30/11 ore 19)
Sassuolo: Consigli; Vrsaljko, Cannavaro, Acerbi, Peluso; Missiroli, Magnanelli, Duncan; Floro Flores, Defrel, Sansone.
• Floro Flores è la soluzione più naturale per sostituire lo squalificato Berardi, ma occhio alla sorpresa Politano. Neanche Sansone è certo del posto. Indisponibili: Terranova, Antei, Fontanesi. Squalificati: Berardi.
Fiorentina: Tatarusanu; Roncaglia, Rodriguez, Astori; Bernardeschi, Badeli, Vecino, Alonso; Borja Valero; Ilicic; Kalinic.
• Dopo il turnover infelice con l’Empoli, tornano Kalinic e Ilicic dall’inizio. A destra confermato Bernardeschi, mattatore in Europa League. Indisponibili: Blaszczykowski. Squalificati: nessuno.

NAPOLI-INTER (lunedì 30/11 ore 21)
Napoli: Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Higuain, Insigne.
• Nessun dubbio per Sarri, che schiererà la sua formazione tipo per la grande sfida scudetto di questa giornata. Indisponibili: Mertens, Gabbiadini. Squalificati: nessuno.

Inter: Handanovic; Nagatomo, Miranda, Murillo, Juan Jesus; Guarin, Felipe Melo, Medel; Ljajic, Jovetic, Perisic.
• L’undici di Mancini è un’incognita per uomini e modulo. Come contro la Roma, Icardi rischia di restare fuori per lasciare spazio al tridente leggero. In mezzo giochi fatti senza Kondogbia infortunato e neanche convocato, dietro Nagatomo, Juan Jesus e D’Ambrosio sono in tre per due maglie. Indisponibili:  Vidic, Santon, Kondogbia. Squalificati: nessuno.