Il senatore Gaetano Quagliariello sceglie l’insolita location di una caffetteria a pochi passi da Montecitorio per presentare il nuovo gruppo di parlamentari e l’ennesimo cambio di casacca di parlamentari. Nasce “Idea – Identità e Azione”, nuova componente del Gruppo Misto, che nasce da un mini esodo di parlamentari dal Nuovo Centrodestra (3 senatori e 4 deputati). A fondare “Idea”, oltre all’ex coordinatore di Ncd, ci saranno i colleghi Augello e Giovanardi, poi i deputati Roccella, Piso, Bueno, Vaccaro, Compagna e i consiglieri regionali Casali (Veneto) e Chiodi (Abruzzo). “Serve un’alternativa a Renzi e l’alternativa non può essere solo Grillo e se tutto si ferma al vecchio centrodestra, questa alternativa non c’è, serve qualcosa di nuovo: questo è un movimento e un aggregatore, non un nuovo partito”. E quando chiediamo a Quagliariello, eletto nelle file del Pdl, ministro del governo Letta, poi passato al Nuovo Centrodestra, se non era più opportuno dimettersi da parlamentare, lui risponde: “Io sono sceso dal carro dei vincitori, cercando di restare fedele a me stesso. Io tiro la carretta fino alla fine della legislatura, poi se credo di avere ancora la voglia, esprimerò le mie idee agli elettori e potrò essere confermato o meno, così funziona la democrazia rappresentativa – sostiene Quagliariello -, non bisogna fare sempre ciò che vogliono gli elettori, bisogna essere fedeli a se stessi”