“Giudici della Consulta? Non c’è l’accordo solo tra Pd e Forza Italia, ma tra tutti i gruppi della Maggioranza. L’unico gruppo che non fa parte dell’accordo è il M5S che ha espresso un nome di grande valenza su cui noi non abbiamo espresso nessun veto, ma non possiamo accettare i veti sui nomi proposti da noi”. Ettore Rosato, capogruppo dem a Montecitorio così sintetizza la situazione sulla ventottesima votazione per eleggere i tre giudici mancanti alla Corte Costituzionale. A Rosato replica Danilo Toninelli (parlamentare pentastellato):”Il Pd preferisce votare il legale di Verdini e Fitto (l’avvocato Francesco Paolo Sisto, deputato di Forza Italia, fino alla scorsa estate presidente della Commissione Giustizia della Camera dei deputati, ndr) invece che il candidato del M5S, uno tra i maggiori costituzionalisti viventi in Italia (il professor Franco Modugno, ndr), questo perché ha fatto prevalere la logica della spartizione sulla logica della scelta migliore per il bene dei cittadini”