Quando si dice non aver paura di confrontarsi col mercato, e soprattutto avere il gusto di sorprendere i propri fan. Rihanna, una abituata a abitare le vette delle classifiche e inanellare premi e record come fosse la cosa più naturale per lei al mondo (o la seconda cosa più naturale per lei al mondo, dopo starsene nuda di fronte a un obiettivo), attraverso Twitter tira fuori dal suo cilindro un paio di notizie bomba e si candida a essere protagonista delle prossime settimane e dei prossimi mesi.

Primo, in ordine di tempo, venerdì prossimo, uscirà in tutto il mondo Anti, nuovo album della cantante delle Barbados. Questa è in realtà una notizia parzialmente vera, perché in occasione del Black Friday Anti uscirà, sì, ma solo per chi frequenta la piattaforma Tidal, concorrente di Spotify e Apple Music ideatallda Jay-Z, pigmalione di Rihanna, e compagnia cantante. L’album sarà poi disponibile per tutti i rimanenti mortali, la più parte, a partire dal 3 dicembre, pronto a sbancare per Natale.

La notizia era in qualche modo stata già anticipata dalla cantante con la messa online del sito Antidiary.com, sponsorizzato da Samsung, partner commerciale di Rihanna in tutto il mondo, nel quale si poteva scoprire qualche dettaglio della futura uscita attraverso a una sorta di caccia al tesoro, e anche attraverso tre teaser messi online che anticipavano in maniera neanche troppo velata l’imminente uscita dell’album. Ma la data precisa è stata data solo oggi, a dimostrazione che solo chi ha paura delle classifiche continua a guardare alle prenotazioni con speranza o come a una certezza.

Nell’album, si presume, ci saranno i brani fin qui anticipati da Rihanna, da American Oxygen a Bitch better have my money passando per la tanto chiacchierata FourFiveSeconds, che l’ha vista duettare con Paul McCartney e Kanye West. Quest’ultimo, da quanto dichiarato in precedenza da Rihanna, è il produttore dell’album. Curiosi di ascoltarlo. La seconda notizia, questa pure a suo modo uno scoop, è che Rihanna partirà nel 2016 con un tour mondiale che toccherà anche l’Italia, e siccome è una delle più importanti popstar al mondo, ha deciso di venire a giocarsi la carta di San Siro, non esattamente una prova di facile conto.

Così il 13 luglio la cantante di Umbrella calcherà le assi dello stadio Meazza di Milano (del palcoscenico che verrà istallato, va bene, ma ci siamo capiti) e a supporto ci saranno due artisti assolutamente di pregio, Big Sean e The Weeknd. I biglietti per questa data saranno disponibili proprio il 3 dicembre, quando Anti arriverà nei negozi di dischi. Insomma, tante belle notizie che non fanno che aumentare la curiosità per questo lavoro, vera e propria prova del nove per Rihanna, non a caso pronta a confrontarsi senza paura con altri blockbuster come One Direction o Justin Bieber, con buona pace dei fenomenini locali. Che tipo di show Rihanna metterà in piedi sarà possibile scoprirlo a partire dal 26 febbraio, a San Diego, in California, e poi in tutte le tante date che la vedranno attraversare USA, Canada per oltre quaranta date, dove ad aprire le danze sarà Travis Scott, e poi, a partire dall’11 giugno, in Europa, da Amsterdam fino a Zurigo, dove il 12 agosto l’Anti World Tour avrà fine.