In giornate come queste, attraversate da brutte notizie anche in musica, con artisti internazionali più o meno noti che annullano tour per paura di attentati la notizia di un futuro tour dei The Cure appare come una boccata d’aria fresca in una giornata particolarmente afosa. Se poi la notizia riguarda da vicino anche noi, con ben tre date previste in Italia, c’è davvero da rallegrarsi, seppur dovendoci armare di Santa pazienza.

È infatti stato presentato proprio oggi un tour europeo della band di Robert Smith che vedrà The Cure attraversare l’Europa in lungo e in largo, presentando il repertorio messo insieme in ben trentasette anni di carriera, ci fanno sapere, senza lesinare brani presi dai lati B dei singoli, dai remix e anche rarità varie. La band, che vedrà Smith accompagnato da Simon Gallup al basso, Jason Cooper alla batteria, Roger O’Donnell alle tastiere e Reeves Gabrels alle chitarre insieme allo stesso frontman tornerà per la prima volta in Italia dal 2012, se si guarda ai palasport addirittura dal 2008, con ben tre date. Il 29 ottobre all’Unipol Arena di Casalecchio di Reno (Bologna), il 30 ottobre al Palalottomatica di Roma e il 1 novembre al Forum di Assago (Milano).

Parterre in piedi                                       € 65,00 + 9,75 d.p.
I° Anello numerato                                  € 75,00 + 11,25 d.p.
II° Anello numerato                                 € 65,00 + 9,75 d.p.
III° anello numerato                                € 55,00 + 8,25 d.p.
I° – II° – III° anello laterale numerato      € 45,00 + 6,75 d.p.

I biglietti saranno in vendita da domani, 24 novembre. Oltre all’Italia il tour dei The Cure, una delle band rock più apprezzate al mondo, capostipiti del genere dark, non da loro inventato ma di cui sono stati l’emblema più noto e seguito, toccherà altri sedici paesi europei, con ben trenta concerti, per una operazione live che sicuramente si candida a essere tra le più importanti del 2016.