Not in my name“, con questo slogan le comunità musulmane italiane sono scese in piazza Santi Apostoli a Roma per la manifestazione indetta dall’UCOII – Unione delle Comunità Islamiche d’Italia– per dire no all’Isis e distanziarsi dagli ultimi attentati di Parigi. La risposta che si attendeva e che molti rappresentanti della politica e della società italiana avevano chiesto alla comunità musulmana è arrivata, nonostante la pioggia, centinaia di donne e uomini hanno manifestato per prendere una posizione di distanza dai terroristi che stanno terrorizzando l’Europa. “I musulmani devono assumersi le loro responsabilità per non lasciare spazio al radicalismo, all’estremismo, all’odio e al fanatismo” ha detto Abdellah Redouane, Segretario Generale della Moschea di Roma parlando dal palco della manifestazione. “I compagni di classe di mio figlio gli dicono che i musulmani sono terroristi – dichiara una donna – io sono qui anche per questo: per dire lui che siamo contro il terrorismo”